La classifica dei peggiori software del 2016

software-vulnerabiliOggi parliamo di software per pc e più precisamente di programmi che durante lo scorso anno si sono aggiudicato un posto nella classifica del peggiori software pieni di vulnerabilità. Ciò significa che si tratta di alcuni programmi per il computer che sono stati sviluppati scorrettamente e che hanno al loro interno degli errori di programmazione. Con questi errori i nostri computer o dispositivi mobili sono a maggiore rischio, perché sono esposti alle cattive azioni che possono fare gli hacker o pirati informatici.

La classifica di cui vi andremo a parlare oggi è stata realizzata da CVE e cita diversi software importanti che noi tutti conosciamo. Iniziamo dalla quinta posizione e citiamo Leap, un programma molto apprezzato che viene distribuito da Linux e che presenta al suo interno ben 259 vulnerabilità rilevate durante lo scorso anno.

Proseguendo nella classifica informatica, in quarta posizione si è piazzato un “caro vecchio amico”: stiamo parlando di Flash Player che da sempre è stato uno di quei programmi gettonati per il nostro computer e che tutt’oggi presenta ben 266 bug.

La classifica si fa ancor di più interessante salendo verso le prime tre posizioni del podio: il gradino più basso ovvero il terzo posto se lo conquista (con grande sorpresa) il sistema operativo Ubuntu. Si tratta certamente dell’OS più accessibile e diffuso di casa Linux e che durante l’anno appena trascorso ha dimostrato di avere be 278 vulnerabilità. C’è però chi è in grado di dare ancora di più ed è il caso di Debian, altro sistema operativo che ha fatto registrare ben 319 vulnerabilità.

Ma chi conquista la cima della classifica dei peggiori software vulnerabili durante il 2016? Ebbene sì, si tratta di Android. Il sistema operativo che la maggior parte di noi si ritrova ad avere sul telefonino sembra essere messo peggio di tutti in fatto di errori di programmazione: si parla di ben 523 bug registrati durante l’anno appena terminato. Nel 2015, però, questa posizione aspettava a Mac Os X che invece ora ritroviamo all’11° posto. Proseguendo la classifica fino alla decima posizione troviamo anche OpenSuse, Acrobat Reader Dc, Acrobat Dc, Acrobat e il Linux Kernel.

E voi eravate al corrente di questi software vulnerabili? Forse d’ora in poi non dovremmo ricerca accessori per la pulizia del pc personale, bensì software che ci consentano di navigare con tranquillità, senza temere l’intrusione di un hacker!

La classifica dei peggiori software del 2016ultima modifica: 2017-02-12T18:29:51+01:00da alicaccola
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento